Tresor al cioccolato, ricetta di Luca Montersino

Tresor al cioccolato, ricetta di Luca Montersino

Share it on your social network:

Or you can just copy and share this url
Cuisine:
  • 24 ore
  • Hard

Ingredients

  • Primo impasto:

  • Secondo impasto:

  • Per la glassa:

Directions

Share

Era da tanto che non pubblicavo una ricetta del maestro Montersino, eppure è proprio grazie a lui che è nata dentro di me la passione per la pasticceria e per i lievitati…

come vi ho più volte scritto, è nato tutto guardando i suoi video di “Peccati di gola” su Alice.

I tresor al cioccolato sono i dolci che ho replicato per primi, ed oggi vi propongo la versione con LICOLI (lievito madre liquido).

Non sono proprio veloci e facili da fare, ma con un po’ di organizzazione e di buona volontà possono riuscire a tutti! Inoltre, ho omesso qualche ingrediente della ricetta originiale, che non sono riuscita proprio a reperire!!

Tresor al cioccolato di Luca Montersino
Tresor al cioccolato di Luca Montersino

Ricordate di utilizzare il vostro lievito naturale liquido quando è ben attivo e bollicioso, se non siete certi della sua forza, optate per una lievitazione mista, aggiungendo al primo impasto fino a 5 gr di lievito di birra fresco!

 

Se notate che l’impasto è troppo morbido e non mantiene la forma, invece di mettere le palline direttamente sulla teglia da forno, potete utilizzare degli stampi da brioche tipo queste (i tresor al cioccolato, avranno un aspetto più ordinato!!)

Scrivere questa ricetta ha richiesto tempo ed impegno: aiutaci a condividere questo post, a te non costa nulla, per noi è importantissimo! Farlo è facilissimo basta cliccare sui pulsanti di condivisione in basso!!! Inoltre, entra a far parte del nostro gruppo fb Golose Ricette, sarà ancora più semplice mettersi in contatto con noi e rimanere aggiornati!!Seguici anche su Instagram: aiutaci a crescere!

(Visited 69 times, 1 visits today)

Steps

1
Done

Prepariamo il primo impasto:

Nella planetaria munita di gancio uniamo la farina con lo zucchero, l'acqua, il licoli e facciamo lavorare fino ad ottenere un composto liscio, omogeneo e molto elastico.

2
Done

Continuiamo a lavorare aggiungendo i tuorli, in piccole quantità e facendo assorbire prima delle successive aggiunte, in modo da non "smollare" l'impasto e perdere l'incordatura.

3
Done

Dopo aver fatto assorbire tutti i tuorli, continuiamo aggiungendo il burro, tagliato a cubetti ed aggiungendolo sempre poco per volta, facendo assorbire bene tra un'aggiunta e l'altra.

4
Done

Riportiamo ad incordatura: la pasta deve staccarsi dalle pareti della ciotola (che devono rimanere pulite) ed aggrapparsi al gancio centrale!

5
Done

Facciamo lievitare la pasta ottenuta per 12 ore a 18°C, coprendola con pellicola.
Dovrà triplicare di volume.

6
Done

Prepariamo il secondo impasto:

Dopo la lievitazione, rimettiamo il primo impasto nella ciotola della planetaria, sempre munita di gancio, ed aggiungiamo la farina (naturalmente iniziamo ad utilizzare gli ingredienti del secondo impasto).
Lasciamo lavorare fino a quando l'impasto sarà omogeneo e liscio.

7
Done

Intanto montiamo con le fruste elettriche il burro ammorbidito (basterà tenerlo a temperatura ambiente qualche ora prima dell'utilizzo) con lo zucchero, i tuorli, il sale, l'acqua, il latte in polvere, il burro di cacao, il miele, i semi della bacca di vaniglia e la purea di arancia.
Dovremo ottenere una crema bella soffice.

8
Done

Aggiungiamo questa crema all'impasto, sempre poco per volta, a cucchiaiate, facendola assorbire bene prima di ogni successiva aggiunta.
Dopo averla aggiunta tutta, portiamo l'impasto ad incordatura.

9
Done

A fine impasto uniamo le gocce di cioccolato.

10
Done

Lasciamo puntare l'impasto per un'ora, ben coperto ed in un ambiente tiepido.

11
Done

Pezzatura:

Riprendiamo l'impasto dopo il riposo, e facciamo dei pezzi da circa 40 gr ciascuno.
Pirliamo ciascun pezzo, facendone delle palline e mettendole su una teglia rivestita da carta forno (oppure negli stampi da brioche monoporzione).

12
Done

Ultima lievitazione:

Mettiamo in un luogo tiepido, coprendo con pellicola, per 3-4 ore circa, devono raddoppiare di volume.

13
Done

Prepariamo la glassa:

Per preparare la glassa amalgamiamo tutti gli ingredienti indicati fino ad ottenere una crema liscia.

14
Done

Glassatura e cottura dei Tresor al cioccolato

A lievitazione ultimata, glassiamo la superficie delle brioches e cuociamo in forno preriscaldato a 180° per circa 12-15 minuti (regolatevi in base al vostro forno).

15
Done

Sforniamo e mettiamo a raffreddare su una gratella per dolci.
Possiamo spolverizzare a piacere con dello zucchero a velo.

16
Done

Conservazione:

Conserviamo ben chiusi, per limitare il contatto con l'aria, che li seccherebbe.
Si conservano morbidi per alcuni giorni.
Per conservarli più tempo, surgelarli nella apposite buste per alimenti.

admin

muffin mascarpone cacao e castagne
previous
Muffins con mascarpone e castagne, ricetta facile
Torta pasticciotto
next
Torta pasticciotto leccese – ricetta tradizionale
muffin mascarpone cacao e castagne
previous
Muffins con mascarpone e castagne, ricetta facile
Torta pasticciotto
next
Torta pasticciotto leccese – ricetta tradizionale

Add Your Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.