Pizza zozza, la pizza in teglia tutta bolle!!!

Condividilo sul tuo social network:

O puoi semplicemente copiare e condividere questo URL

Ingredienti

Porzioni:
700 gr Farina 00 o tipo 0 di media forza
300 gr Farina di semola rimacinata
650 gr Acqua
2 gr Lievito di birra fresco
30 gr Licoli (lievito naturale liquido)
30 gr Sale
30 gr Olio extra vergine d'oliva
Se non si ha il LICOLI si può omettere usando 10 gr di lievito di birra fresco
Per il condimento della pizza margherita::
q.b. Passata di pomodoro
q.b. mozzarella oppure provola, caciocavallo
q.b. Olio extra vergine d'oliva
Potete condire/guarnire la vostra pizza zozza come meglio vi aggrada!!!

Pizza zozza, la pizza in teglia tutta bolle!!!

Cucina:

Pizza deliziosa, croccante e morbida allo stesso tempo. Pizza in teglia perfetta!

  • Serve 3
  • Facile

Ingredienti

  • Se non si ha il LICOLI si può omettere usando 10 gr di lievito di birra fresco

  • Per il condimento della pizza margherita::

  • Potete condire/guarnire la vostra pizza zozza come meglio vi aggrada!!!

Indicazioni

Condividi
IMG_20190504_200710_edited-300x169 Pizza zozza, la pizza in teglia tutta bolle!!!
pizza zozza

Il nome pizza zozza non è che metta tutta sta voglia di provarla… però ve lo assicuro, è una ricetta BOMBA! (scoperta davvero per caso tra i files di un gruppo FB, il gruppo di OSCAR PAGANI, che vi consiglio di seguire e di conoscere se ancora non sapete chi sia!!) La mia unica variante nella preparazione (oltre a non usare il mattarello per stenderla, perchè proprio non ci riesco) è l’aggiunta di una piccola percentuale di LICOLI (lievito naturale liquido)

Viene fuori una PIZZA STRATOSFERICA, di quelle che ti fanno dimenticare di uscire il sabato sera per la pizza appunto.

Con questa ricetta, si ottiene una Pizza croccante fuori, morbida e bolliciosa all’interno ed il tutto senza nemmeno troppo stress.

 

La mia tabella di marcia:

  • ho finito di  impastare la mattina alle ore 8.30 e messo a lievitare (dividendo la massa in panetti) per 2 ore circa.
  • Dopo le due ore ho steso nelle teglie ciascun panetto e, coprendo benissimo con la pellicola, ho messo in frigo.
  • Ho preparato 3 teglie.
  • Una teglia l’ho tolta dal frigo alle ore 18.00 e tenuta a 26°C fino alle ore 20.30 (ora in cui ho infornato) dello stesso giorno.
  • La seconda teglia l’ho tolta dal frigo alle ore 11.00 del II giorno ed infornata alle ore 13.30
  • La terza teglia l’ho tolta dal frigo alle ore 18.00 del III giorno ed infornata alle ore 20.30

 

Risultati?

L’impasto ha retto bene anche fino al III giorno, anzi devo dire che era ancora più buona la pizza.

 

Conclusioni:

La pizza zozza è perfetta per essere preparata in anticipo, ed è comodissima, perchè il lavoro viene fatto tutto prima di essere messa in frigo, e poco prima di infornare si deve solo farcire!!! E’ sicuramente di sicura riuscita (scusate il gioco di parole!!)

Passaggi

1
Fatto

Prepariamo l'impasto della pizza zozza:

Possiamo decidere di impastare a mano od a macchina, l'importante che l'impasto sia omogeneo, morbido ed elastico.
Per il Kenwood od altra impastatrice munita di gancio:
nella ciotola iniziamo a lavorare, a vel. 1/1,5, i due tipi di farina ed i lieviti.
Aggiungiamo l'acqua a filo, facendo assorbire bene prima della successiva aggiunta.
Dopo aver incorporato metà dell'acqua aggiungiamo il sale e continuiamo con i liquidi.
Terminata tutta l'acqua e fatta assorbire bene, completiamo la lavorazione dell'impasto aggiungendo l'olio e facendo assorbire.

2
Fatto

Prepariamo i panetti della pizza zozza:

Quando l'impasto è pronto dobbiamo preparare i panetti.
Per sapere quanta pasta occorre per la teglia possiamo fare una piccola operazione matematica:
l'area della teglia (se è rettangolare misura della base X misura dell'altezza) diviso 2 + il 10%....
Facciamo un esempio pratico.
Devo calcolare la quantità di pasta necessaria per coprire una teglia da forno che misura 30X40 cm.
l'area della teglia è 1200, dividiamo questo risultato per 2 (la metà) ed il risultato è 600, il 10% di 600 è 60, quindi il panetto dovrà pesare 660 gr circa.

Dopo aver stabilito quanto dovrà pesare ciascun panetto, porzioniamo la pasta e facciamo con ciascuno un panetto (appunto), arrotondandolo.
Facciamo riposare a temperatura ambiente un'oretta in modo da attivare la lievitazione.

3
Fatto

Stendiamo la pasta per pizza zozza nelle teglie.

Ungiamo leggermene le teglie e dopo il riposo, stendiamo delicatamente ciascun panetto sulla propria teglia (per questa operazione potete aiutarvi con un mattarello, io l'ho fatto con le mani, ungendole leggermente e tirando delicatamente la pasta).

4
Fatto

Decidiamo come far lievitare la nostra pizza zozza:

Dopo aver steso nelle teglia la pasta per la pizza zozza, copriamo con pellicola, in modo che non secchi la superficie, e decidiamo per quando vogliamo preparare la nostra pizza:
possiamo far continuare la lievitazione a temperatura ambiente aspettando il raddoppio,
oppure
possiamo mettere a maturare in frigo, togliendola qualche ora prima dell'infornata, in modo che completi la lievitazione.

5
Fatto

Condiamo ed inforniamo la pizza zozza:

Prepariamo il condimento: saliamo la passata di pomodoro.
Guarniamo la pizza zozza con il pomodoro e diamo un giro di olio.
Inforniamo a 250°C (forno già caldo), mettendo la teglia nel ripiano più basso del forno. Cuociamo circa 10-15 minuti (dipende dal vostro forno).
Togliamo dal forno e concludiamo con gli altri ingredienti scelti.
Rimettiamo nella parte alta del forno e completiamo la cottura (altri 5 minuti circa)

6
Fatto

Togliamo la pizza dal forno e dalla teglia, tagliamo a tranci e serviamo subito.

admin

focaccia genovese
Precedente
Focaccia genovese – ricetta delle sorelle Simili
Mousse di yogurt con fragole
Successivo
MOUSSE DI YOGURT E FRAGOLE – senza gelatina
focaccia genovese
Precedente
Focaccia genovese – ricetta delle sorelle Simili
Mousse di yogurt con fragole
Successivo
MOUSSE DI YOGURT E FRAGOLE – senza gelatina

Aggiungi il tuo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.