Panettone salato, ricetta sorelle Simili

Panettone salato, ricetta sorelle Simili

Condividilo sul tuo social network:

O puoi semplicemente copiare e condividere questo URL

Ingredienti

Porzioni:
Panettone salato con lievito di birra:
1 kg Farina per lievitati (quindi ad alto contenuto di proteine) va bene anche una manitoba
560 gr Latte meglio se intero
26 gr Lievito di birra fresco la ricetta originale ne prevede 75 gr, io ho diminuito aumentando i tempi di lievitazione
200 gr Burro
15 gr Sale
100 gr Zucchero semolato
Panettone salato con Lievito naturale liquido
900 gr Farina per lievitati (quindi ad alto contenuto di proteine) va bene anche una manitoba
460 gr Latte meglio se intero
200 gr Licoli (lievito naturale liquido)
200 gr Burro
15 gr Sale
100 gr Zucchero semolato
Particolarità:
  • Cottura in forno
  • Li.Co.Li
  • Senza uova
Cucina:

Ricetta veramente facile per realizzare il panettone salato delle sorelle Simili, sia in versione Li.Co.Li. sia con lievito di birra.

  • 75 minuti + tempo di lievitazione
  • Porzioni 2
  • Media

Ingredienti

  • Panettone salato con lievito di birra:

  • Panettone salato con Lievito naturale liquido

Indicazioni

Share

Proprio a ridosso dei cenoni (quest’anno molto contenuti nel numero dei commensali, almeno così dovrebbe essere) riesco a pubblicare questa ricetta:

il panettone salato delle sorelle Simili

Un panettone salato veramente eccezionale nel gusto e soprattutto nella facilità di esecuzione.

E questo post lo dedico a mia sorella Chiara, che proprio ieri scriveva che l’anno scorso aveva provato una ricetta di panettone gastronomico ed era venuta fuori una ciofeca! (naturalmente la ricetta non era stata provata da Golosericette.it).

Questa ricetta è delle sorelle Simili, io ho rivisto i quantitativi di lievito di birra ed ho modificato alcuni ingredienti per l’uso del Lievito naturale liquido .

Se non avete lo stampo da panettone, potete usarne uno qualsiasi in carta (visto che a fine cottura dovrà essere infilzato e fatto raffreddare a testa in giù), oppure uno stampo in metallo evitando l’infilzamento!

Suggerimento su quanto impasto mettere nello stampo:

Ricordate che dovrete mettere nello stampo il 5% in meno di impasto rispetto alla capienza dello stampo stesso (esempio: se lo stampo è da 500 gr andrà messo 475 gr di impasto).

 

Scrivere questa ricetta ha richiesto tempo ed impegno: aiutaci a condividere questo post, a te non costa nulla, per noi è importantissimo! Farlo è facilissimo basta cliccare sui pulsanti di condivisione in basso!!! Inoltre, entra a far parte del nostro gruppo fb Golose Ricette, sarà ancora più semplice mettersi in contatto con noi e rimanere aggiornati!!Seguici anche su Instagram: aiutaci a crescere!

Passaggi

1
Fatto

Il procedimento è uguale sia se si usa il lievito di birra sia se si usa il Lievito naturale.

Nella ciotola della planetaria (munita di gancio) mettiamo farina, lievito e zucchero.
Azioniamo e facciamo amalgamare brevemente.
Dal totale del latte mettiamone da parte 60 gr, e quel che rimane cominciamo a versarlo a filo nella ciotola, con planetaria in movimento.
Versiamo il latte poco per volta, facendo assorbire prima della successiva aggiunta.
Terminato il latte, aggiungiamo il sale e portiamo ad incordatura.

2
Fatto

Aggiungiamo il burro, tagliato a cubetti e freddo di frigo, poco per volta e facendo incorporare bene prima della successiva aggiunta. Portiamo sempre ad incordatura.

3
Fatto

Terminiamo l'impasto versando l'ultima parte di latte (sempre a filo) e poco per volta e facendo assorbire bene tra un'aggiunta e l'altra.
Portiamo ad incordatura, l'impasto deve staccarsi dalle pareti della ciotola ed aggrapparsi al gancio centrale.

4
Fatto

Trasferiamo il nostro impasto in un contenitore alto, in cui sia facile verificare il raddoppio della massa, naturalmente il contenitore andrà imburrato.

5
Fatto

Prima lievitazione in massa:

Copriamo con pellicola e mettiamo a lievitare a 24-26°C fino al raddoppio (se avrete usato il lievito di birra ci vorrà meno tempo per il raddoppio)

6
Fatto

Porzioniamo il panettone salato:

Dopo il raddoppio, riprendiamo l'impasto e dividiamo in pezzi da 700 gr ciascuno (con queste dose ne verranno 2 pezzi).

7
Fatto

Messa nei pirottini:

Pirliamo ciascun pezzo, cioè arrotondiamolo bene, e posizioniamo negli appositi pirottini di carta da 750 g.

8
Fatto

Ultima lievitazione:

Trasferiamo i nostri stampi su un vassoio che possa andare in forno, copriamo con pellicola e mettiamo a lievitare a 24-26°C fino a quando l'impasto non raggiunge il bordo della forma.

9
Fatto

Cottura del panettone salato:

Quando i panettoni avranno lievitato, spennelliamone la superficie con del latte ed inforniamo a 180°C (forno già caldo) per 40-45 minuti (la temperatura al cuore deve essere di 94-96°C).

10
Fatto

A cottura ultimata, infilziamo con gli appositi spilloni, subito dopo aver tolto dal forno, e facciamo raffreddare a testa in giù.

11
Fatto

Confezionamento:

Quando sono ben freddi, possiamo congelarli nelle apposite buste, sia interi sia già tagliati a fette.
Per il taglio meglio usare un coltello a sega.

12
Fatto

Servizio:

Una volta tagliato a fette, possiamo farcire il panettone salato come meglio preferiamo, io ho fatto una prova pre-cenone: maionese, verdure sott'aceto e prosciutto cotto

13
Fatto

Suggerimento:

Un prodotto veramente ottimo, anche da fare negli stampi da plumcake come pane in cassetta, potrete fare dei sandwich FANTASTICI!

admin

pinsa con pomodoro
precedente
Pinsa for You, la pinsa che fai a casa tu!
nacatole con lievito di birra
prossimo
Nacatole calabresi – ricetta a lievitazione naturale
pinsa con pomodoro
precedente
Pinsa for You, la pinsa che fai a casa tu!
nacatole con lievito di birra
prossimo
Nacatole calabresi – ricetta a lievitazione naturale

Cancella il tuo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.