Nacatole calabresi – ricetta a lievitazione naturale

Nacatole calabresi – ricetta a lievitazione naturale

Condividilo sul tuo social network:

O puoi semplicemente copiare e condividere questo URL

Ingredienti

Porzioni:
900 gr Farina per lievitati (quindi ad alto contenuto di proteine)
1 bicchiere Olio di semi può essere sostituito dalla stessa quantità di olio extravergine di oliva, se delicato
200 gr Licoli (lievito naturale liquido) Io uso il lievito madre liquido o LICOLI freddo di frigo (perchè lo uso spesso e quindi è rinfrescato sempre da pochi giorni).
q.b. Acqua
1 bicchiere Zucchero semolato
un pizzico Sale
n. 4 Uova
q.b. Zeste di limone grattugiate
1 bicchierino Rum
Particolarità:
  • Frittura
  • Li.Co.Li
  • Metodi di cottura
Cucina:

Le Nacatole sono delle soffici brioches fritte e poi passate nello zucchero, che in Calabria si preparano per il Natale!

  • 60 minuti + il tempo della lievitazione
  • Porzioni 8
  • Media

Ingredienti

Indicazioni

Share
Le Nacatole sono dei dolci tradizionali della mia terra, la Calabria. Un dolce tipico del periodo natalizio, ma che si prepara anche per il Carnevale. Un dolce particolarmente goloso, anche perchè fritto: delle brioches soffici, soffici che ancora calde sono passate nello zucchero semolato! Oggi, la ricetta nella versione con il lievito madre liquido o LICOLI, quindi TOTALMENTE A LIEVITAZIONE NATURALE. La ricetta è quella di nonna, che però ho modificato per la planetaria e per l’uso del lievito madre liquido o LICOLI.
Scrivere questa ricetta ha richiesto tempo ed impegno: aiutaci a condividere questo post, a te non costa nulla, per noi è importantissimo! Farlo è facilissimo basta cliccare sui pulsanti di condivisione in basso!!! Inoltre, entra a far parte del nostro gruppo fb Golose Ricette, sarà ancora più semplice mettersi in contatto con noi e rimanere aggiornati!!Seguici anche su Instagram: aiutaci a crescere!

Passaggi

1
Fatto

Prepariamo l'impasto delle Nacatole calabresi:

Nella planetaria con gancio, mettiamo la farina, il lievito madre liquido o LICOLI, lo zucchero e le uova a filo, impastando a velocità 1. Continuiamo con il pizzico di sale, gli aromi ed il rum. Facciamo incorporare bene.

2
Fatto

Adesso dobbiamo stare attente, dobbiamo aggiungere tanta acqua quanto ne assorbe la farina, portando ad incordatura ogni volta. Deve venire un impasto sodo ma morbidissimo.

3
Fatto

Siamo quasi al termine della preparazione dell’impasto.

4
Fatto

Aggiungiamo l’olio a filo, poco alla volta, facendo assorbire prima dell’aggiunta successiva (io, in questa fase ho capito che l’impasto era ancora troppo “sodo”, allora ho alternato l’olio all’acqua). Terminiamo tutto l’olio e portiamo ad incordatura (un impasto lucido, morbido e setoso).

5
Fatto

Prima lievitazione in massa delle Nacatole

Prendiamo una ciotola, mettiamo la nostra bella pasta, copriamo con la pellicola e mettiamo a raddoppiare ad una temperatura di 26-28°C.

6
Fatto

Raffreddiamo in frigo:

Dopo il raddoppio, trasferiamo il nostro impasto in frigo per almeno un'oretta, in modo che si raffreddi e sia più facile anche la formatura.

7
Fatto

Formiamo le nacatole:

Possiamo dare alle nostre Nacatole le forme più disparate, molto dipende dalla nostra manualità: trecce, ciambelle, bastoncini...

8
Fatto

Prepariamo le Nacatole alla seconda lievitazione:

Disponiamo le Nacatole su dei vassoio ricoperti da carta forno e ben distanziate tra di loro, in modo che dopo la lievitazione (durante la quale raddoppieranno di volume) non si tocchino.

9
Fatto

Lievitazione Finale

Mettiamo a lievitare a 28°C fino al raddoppio.

10
Fatto

Cottura delle Nacatole

Riscaldiamo l’olio a non più di 170°C e friggiamo poche alla volta.

11
Fatto

Consiglio per non rovinare la lievitazione delle Nacatole:

Ritaglia la carta forno lungo i contorni di ciascuna Nacatola e immergi tutto (nacatola e carta forno) nell’olio caldo. La carta si staccherà facilmente e la potremo eliminare quasi subito dalla padella, proseguendo con la cottura.

12
Fatto

Facciamo dorare da ambo le parti, sgoccioliamo e passiamo nello zucchero semolato, quando sono ancora calde.

13
Fatto

Le nacatole sono pronte per essere gustate.

admin

panettone gastronomico sorelle simili
precedente
Panettone salato, ricetta sorelle Simili
NACATOLE CALABRESI
prossimo
Nacatole Calabresi- ricetta con lievito di birra
panettone gastronomico sorelle simili
precedente
Panettone salato, ricetta sorelle Simili
NACATOLE CALABRESI
prossimo
Nacatole Calabresi- ricetta con lievito di birra

Cancella il tuo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.