Danubio dolce a lievitazione naturale (LICOLI)

Condividilo sul tuo social network:

O puoi semplicemente copiare e condividere questo URL

Ingredienti

600 gr Farina per lievitati (quindi ad alto contenuto di proteine)
100 gr Latte
200 gr Licoli (lievito naturale liquido)
140 gr Burro
120 gr Zucchero semolato
12 gr Sale
240 gr Uova
20 gr Tuorli d'uovo
q.b. Aroma a piacere io purea di arance candite
20 gr Miele
Per il ripieno:
q.b. Confettura
q.b. Cioccolato fondente andrà bene anche quello delle uova di Pasqua

Danubio dolce a lievitazione naturale (LICOLI)

Cucina:
  • 55 minuti + la lievitazione
  • Media

Ingredienti

  • Per il ripieno:

Indicazioni

Condividi
IMG_3181_edited-300x300 Danubio dolce a lievitazione naturale (LICOLI)
danubio dolce

Ed ecco una nuova ricetta, un nuovo lievitato, un nuovo dolce a lievitazione naturale con LICOLI (lievito naturale in coltura liquida).

Un dolce fatto da tante palline di pasta brioche che possono essere farcite prima della cottura od anche lasciate vuote (saranno ugualmente buonissime).

Tagliuzzando il cioccolato delle uova di Pasqua,potremo avere un ripieno buonissimo ed un’ottima idea per smaltire i quintali di cioccolato di questi giorni!

Altri possibili ripieni: marmellata, confettura, nutella, crema pasticcera…

Se volete una versione salata del danubio  cliccate qui e troverete la ricetta del danubio salato di F. Favorito.

 

Il danubio dolce  a lievitazione naturale con pasta madre liquida è un’ottima brioche per allietare la colazione e/o la merenda delle persone che amiamo.

 

Passaggi

1
Fatto

Prepariamo uno pseudo lievitino con il LICOLI

Mescoliamo il latte con 80 gr di farina (presa dalla quantità indicata nella ricetta), il LICOLI ed il miele. Lavoriamo brevemente e mettiamo a lievitare a 26°C, coprendo in modo che non si secchi la superficie. Lasciamo al caldo fino al raddoppio.

2
Fatto

Nella ciotola della planetaria ( munita di gancio) lavoriamo il lievitino, lo zucchero, la farina aggiungendo poco per volta le uova.
Facciamo assorbire bene prima delle successive aggiunte. Portiamo la pasta ad incordatura, si deve cioè staccare dalle pareti della ciotola ed aggrapparsi al gancio.
Continuiamo con i tuorli, facciamo assorbire ed incordare.
Aggiungiamo il burro (sempre poco alla volta e facendo assorbire prima di ogni successiva aggiunta) e portiamo ad incordatura.
Terminiamo aggiungendo il sale e gli aromi.

3
Fatto
1 ora

Piccolo riposo del danubio dolce a temperatura ambiente

Facciamo una palla con l'impasto del danubio dolce e copriamo con pellicola.
Lasciamo riposare per un'oretta a temperatura ambiente dopodiché mettiamo in frigo (sempre ben coperto) per circa 12 ore.

4
Fatto
1 ora circa

Dopo del riposo in frigo...

Dopo le 12 ore di riposo in frigo, riportiamo la massa a 24-26°C e facciamo partire la lievitazione.

5
Fatto

Formiamo il danubio dolce a lievitazione naturale

Riprendiamo l'impasto e facciamo piccole porzioni da 50 gr ciascuna.
Arrotondiamo ciascuna pallina tra le mani o sul piano di lavoro.
Appiattiamo ciascuna pallina fino ad ottenere un disco abbastanza sottile.
Mettiamo la farcitura al centro del disco (la confettura, il cioccolato spezzettato, la nutella...) e richiudiamo bene la base.
Mettiamo le palline, con la chiusura rivolta verso il basso, in uno stampo, distanziandole leggermene tra di loro.

6
Fatto

Seconda lievitazione del danubio dolce:

Copriamo con pellicola e mettiamo a lievitare fino al raddoppio, a 26-28°C.

7
Fatto
20-25 minuti

Cottura del danubio dolce a lievitazione naturale.

Dopo il raddoppio, mettiamo in forno già caldo a 180°C (io preferisco forno statico) fino a cottura, circa 20-25 minuti.
2 minuti prima della fine della cottura cospargiamo il nostro dolce con una glassa di acqua e zucchero a velo (dovrà essere abbastanza densa) e rimettiamo nel forno terminando la cottura.

8
Fatto

Conservazione:

Una volta cotto, togliamo il danubio dolce dal forno e facciamo raffreddare bene.
Possiamo conservarlo ben chiuso in dei sacchetti per alimenti (rimarrà intatto anche per 5-6 giorni) oppure in un contenitore di latta.
Oppure possiamo surgelare il dolce, in modo da averlo sempre pronto riportandolo a temperatura con il microonde o togliendolo dal freer qualche tempo prima del consumo.

admin

focacce di pasqua
Precedente
Focacce di Pasqua a lievitazione naturale
profiterols limone
Successivo
Profiteroles al limone di Salvatore de Riso
focacce di pasqua
Precedente
Focacce di Pasqua a lievitazione naturale
profiterols limone
Successivo
Profiteroles al limone di Salvatore de Riso

Aggiungi il tuo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Privacy Preference Center

    Necessary

    Advertising

    Analytics

    Other