CRUFFIN a lievitazione mista con LICOLI

Condividilo sul tuo social network:

O puoi semplicemente copiare e condividere questo URL

Informazioni nutrizionali

Aggiungi questa ricetta ai segnalibri

You need to login or register to bookmark/favorite this content.

CRUFFIN a lievitazione mista con LICOLI

CRUFFIN,la pasta brioche sfogliata si crede un muffin

Cucina:
  • Media

Ingredienti

  • Impasto

  • Per la sfogliatura

Indicazioni

Condividi

Il cruffin è un dolce molto particolare. Si tratta di una brioche da croissants che, invece di avere la solita forma di cornetto, ha la forma di un muffin.

cruffin-copertina-227x300 CRUFFIN a lievitazione mista con LICOLI
Cruffin

Potrebbe ricordare la torta di rose, ma a differenza di questa l’impasto viene steso sottilissimo, per poi essere spalmato di burro e procedere alla formatura finale.

Ho scoperto questa ricetta su un sito che seguo da tanto tempo Trattoria da martina, (date un’occhiata al suo post). Lei utilizza il lievito di birra e la macchina della pasta per tirare la sfoglia sottilissima.

Di seguito la mia versione a lievitazione mista, con l’uso del lievito naturale liquido (LICOLI) ed una piccolissima percentuale di lievito di birra.

Passaggi

1
Fatto

Prima di iniziare:

La prima cosa da fare è attivare il Licoli (se non lo utilizziamo spesso). Per attivarlo basta fare due o tre rinfreschi (dipende dalla forza del nostro lievito naturale). Al raddoppio dal rinfresco prendiamo la quantità necessaria di Licoli ed iniziamo con la ricetta vera e propria.

2
Fatto

L'impasto dei cruffins:

Nella ciotola della planetaria inseriamo la farina, il Licoli, il lievito di birra, lo zucchero ed a piccole dosi l'acqua (azionando la macchina a velocità 1 - con il gancio). Impastiamo continuando ad aggiungere l'acqua e facendo assorbire bene tra un'aggiunta e la successiva. Aggiungiamo il sale ed i semi di vaniglia (od altro aroma) e portiamo ad incordatura (vuol dire che la pasta deve staccarsi dalle pareti della ciotola ed aggrapparsi al gancio). Continuiamo con l'aggiunta del burro morbido, sempre poco per volta e facendo assorbire bene tra un'aggiunta e l'altra (mi raccomando non sottovalutate questo procedimento!!). Incordiamo nuovamente ed otterremo un impasto liscio ed elastico. Copriamo con pellicola e mettiamo a lievitare in un posto caldo a (26-28°C) fino al raddoppio.

3
Fatto

Suggerimento:

Per verificare il raddoppio dell'impasto e quindi l'avvenuta lievitazione, vi consiglio di fare una "spia", cioè prendere una piccola quantità di impasto (circa 50 gr) e posizionarla all'interno di un contenitore cilindrico, su cui segnare l'altezza iniziale della pasta. Copriamo la nostra spia, con della pellicola, e la facciamo lievitare nello stesso posto dell'altro impasto (in modo che si trovino nelle medesime condizioni). Con l'utilizzo della "spia" sarà molto più semplice stabilire il raddoppio del volume!

4
Fatto

Stesura e sfogliatura:

Per fare i cruffins, dobbiamo stendere sottilmente la nostra pasta brioche ormai lievita. (Martina utilizza la macchina della pasta) io ho steso con il mattarello, il più possibile, continuando a tirare la pasta con le mani (come si fa per lo strudel), l'impasto è talmente elastico che si presta benissimo ad essere tirato sottilissimo, ed anche se si creassero dei buchi non è un problema!

5
Fatto

Una volta stesa la pasta brioche, prendiamo il nostro burro fuso e spennelliamo la sfoglia in modo uniforme.

6
Fatto

Quando tutta la sfoglia di pasta brioche è ricoperta di burro, arrotoliamo il tutto, in modo da avere un salsicciotto.

7
Fatto

Questo salsicciotto, va poi tagliato a metà verticalmente

8
Fatto

Tagliamo ogni metà di salsicciotto in piccole porzioni (regoliamoci in base alle misure che vogliamo ottenere per i nostri cruffins) ed arrotoliamo ciascuna su se stessa (lasciando la parte tagliata verso l'alto). Mettiamo in uno stampo da muffin che li contenga (ricordiamo che dovranno lievitare una seconda volta, quindi lo stampo da muffin dovrà contenerle comodamente).

9
Fatto

Seconda lievitazione:

Spennelliamo i cruffins con altro burro fuso (se non ce n'è rimasto sciogliamone un altro po'). Mettiamo i nostri cruffins a lievitare nuovamente, fino al raddoppio (sempre ben coperti ed in un luogo tiepido, 26/28°C)

10
Fatto

Cottura:

Dopo il secondo raddoppio, inforniamo a 175/180°C per 15-20 minuti (fino a doratura), regoliamoci in base al nostro forno.

11
Fatto

Una volta sfornati possiamo decidere se cospargere di zucchero a velo o pennellare con una glassa piangente (fatta da zucchero a velo ed acqua)

12
Fatto

Per conservare i cruffins:

Se volete potete congelare i cruffins subito dopo che si sono raffreddati (quindi da cotti) nelle apposite buste per alimenti (basterà toglierli dal freezer la sera prima o la mattina stessa se si usa il microonde - la colazione sarà assicurata)...
se non finiranno subito, si conservano fragranti per più giorni, basta conservarli ben chiusi in un contenitore a chiusura ermetica oppure nelle buste per alimenti.

admin

Recensioni della ricetta

Non ci sono ancora recensioni per questa ricetta, usa il modulo qui sotto per scrivere la tua recensione
Precedente
Occhi di bue – la ricetta perfetta
Dita di strega - ricetta di Halloween
Successivo
Dita di strega – ricetta di Halloween
Precedente
Occhi di bue – la ricetta perfetta
Dita di strega - ricetta di Halloween
Successivo
Dita di strega – ricetta di Halloween

Aggiungi il tuo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.