Ciambelle fritte e farcite, la ricetta con LiCoLi

Share it on your social network:

Or you can just copy and share this url

Ingredients

Per l'impasto delle ciambelle fritte:
100 gr Licoli (lievito naturale liquido)
30 gr Acqua
125 gr Latte
40 gr Burro
45 gr Zucchero semolato
200 gr Farina per lievitati (quindi ad alto contenuto di proteine)
120 gr Farina 00
60 gr Uova
q.b. Aroma a piacere io ho scelto semi di vaniglia
un pizzico Sale
Per la farcitura:
q.b. Nutella
Per la glassatura:
qualche cucchiaio Latte
300 gr cioccolato al latte

Ciambelle fritte e farcite, la ricetta con LiCoLi

Cuisine:
  • Medium

Ingredients

  • Per l'impasto delle ciambelle fritte:

  • Per la farcitura:

  • Per la glassatura:

Directions

Share
ciambelle fritte interno
ciambelle fritte interno

Con la scusa che è domenica di Carnevale, possiamo rimandare la dieta di qualche giorno e preparare delle soffici e golose ciambelle fritte…

dopo i donuts, i Krapfen, i bomboloni, le chiacchiere, le castagnole e tutte le altre ricette dei dolci tipici del carnevale e non solo (che potete trovare cliccando QUI), la ricetta di soffici ciambelle fritte, farcite di Nutella e glassate al cioccolato mancava proprio!!

Queste ciambelle sono farcite alla Nutella (dovevo accontentare i maschietti di casa), ma con lo stesso procedimento si possono tranquillamente farcire con qualsiasi altro tipo di crema (crema pasticcera alla vaniglia, al cioccolato, alla nocciola, crema spalmabile al pistacchio, namelaka).

La ricetta che vi propongo è a lievitazione naturale, infatti, ho usato il mio amato LiCoLi (lievito naturale in coltura liquida, per chi ancora non lo conoscesse, qui un articolo che vi farà innamorare di questo lievito!!), ciò non toglie che possiate aggiungere qualche grammo di lievito di birra (se non siete sicuri della forza della vostra pasta madre liquida oppure se volete diminuire di qualche ora i tempi di lievitazione).

ciambelle fritte glassate
ciambelle fritte glassate

Se volete provare a fare queste ciambelle fritte solo con lievito di birra, potete preparare l’impasto di questa ricetta!

Scrivere questa ricetta ha richiesto tempo ed impegno: aiutaci a condividere questo post, a te non costa nulla, per noi è importantissimo! Farlo è facilissimo basta cliccare sui pulsanti di condivisione in basso!!! Inoltre, entra a far parte del nostro gruppo fb Golose Ricette, sarà ancora più semplice mettersi in contatto con noi e rimanere aggiornati!!

 

(Visited 354 times, 1 visits today)

Steps

1
Done

Prepariamo il burro in anticipo:

Tagliamo il burro a quadratini, aggiungiamo il sale e lasciamo a temperatura ambiente mentre prepariamo l'impasto.

2
Done

Prepariamo l'impasto:

Potete impastare sia a mano sia nella planetaria (seguendo lo stesso ordine di inserimento degli ingredienti).
Io utilizzo la planetaria.
Nella ciotola della planetaria (munita di gancio) mettiamo i due tipi di farina, il LiCoLi (ricordate che deve essere attivo e bollicioso), lo zucchero, i semi di vaniglia e l'acqua.
Azioniamo e cominciamo ad impastare.
Quando l'acqua è stata assorbita, con la macchina in movimento, aggiungiamo il latte, poco per volta, facendo assorbire bene prima della successiva aggiunta (questo metodo di inserimento, aiuta a far prendere velocemente corda all'impasto e soprattutto a non perderla!).
Terminato anche il latte, aggiungiamo l'uovo (sbattuto con una forchetta) e sempre a filo.
Facciamo assorbire: l'impasto deve staccarsi dai bordi della ciotola ed attaccarsi al gancio centrale.

3
Done

Aggiungiamo il burro.

A questo punto aggiungiamo il burro, sempre in piccole quantità e facendo assorbire bene prima della successiva aggiunta.
Terminato anche il burro, continuiamo a lavorare l'impasto fino a quando si stacca dalle pareti della ciotola.

4
Done

Prima lievitazione:

Prendiamo l'impasto (io lo lascio nella stessa ciotola, in quanto è molto capiente e quindi riesce a contenerlo anche al raddoppio) e copriamo con pellicola. Mettiamo a lievitare ad una temperatura di 26°C fino al raddoppio.
Come al solito non voglio indicarvi tempi, perchè, come ormai saprete, variano molto in base alle temperature che avete ed alla forza del vostro lievito naturale: DOVETE VALUTARE IL RADDOPPIO.

5
Done

Spia di lievitazione (trucchetto che potete utilizzare per valutare la lievitazione di tutti i tipi di impasto):

Se non usate contenitori graduati (con cui è più facile valutare il raddoppio della massa) e non avete nemmeno "occhio clinico", potete utilizzare una spia per capire quando l'impasto è lievitato.
Prendete una piccola pallina di impasto e posizionatala in un bicchiere con dell'acqua a temperatura ambiente.
Mettete questo bicchiere NELLE STESSE CONDIZIONI in cui si trova il resto dell'impasto (stesso luogo di lievitazione, stesse temperature).
Quando la pallina galleggia, l'impasto è pronto per la formatura!!

6
Done

Formiamo le nostre ciambelle:

Al raddoppio riprendiamo l'impasto e stendiamo ad uno spessore di 1.5 cm sul piano di lavoro (leggermente, ma leggermente infarinato).
Coppiamo (cioè tagliamolo a cerchi) con l'apposito attrezzo od anche con un bicchiere.
Con un coppapasta più piccolo facciamo anche il centro delle ciambelle.
Posizioniamo ciascuna ciambella su carta da forno e mettiamo a lievitare nuovamente fino al raddoppio.

7
Done

Che fare con i ritagli:

Dopo aver coppato le ciambelle, anche la parte centrale le metteremo a lievitare (faremo dei piccoli krapfen, bomboloni). I ritagli della pasta, li possiamo o reimpastare (ed aspettare un 30 minuti prima di stendere e coppare di nuovo) oppure possiamo tagliarli a listarelle e fare delle trecce.

8
Done

Seconda lievitazione:

Copriamo le nostre ciambelle con pellicola e rimettiamo a lievitare sempre a 26°C fino al raddoppio
Anche in questo caso possiamo fare una "spia", magari utilizzando un ritaglio di impasto.

9
Done

Frittura delle ciambelle:

Quando le nostre ciambelle sono lievite, riscaldiamo abbondante olio in una padella dai bordi alti e friggiamone poche per volta.
Facciamo dorare da un lato e giriamo portando a cottura.
Scoliamo man mano su carta assorbente da cucina.

10
Done

Farciamo le ciambelle fritte:

Dopo aver finito di friggere, riempiamo una sac a poche con bocchetta lunga e stretta ( è fatta proprio per farcire) con della nutella (mi raccomando deve essere molto morbida) e "siringhiamo" ciascuna ciambella in più punti.

11
Done

Glassiamo le ciambelle:

Dopo aver finito di farcire le ciambelle, prepariamo la glassa:
Sciogliamo il cioccolato al latte con qualche cucchiaio di latte (in modo che quando si fredda non diventi duro) ed immergiamoci le ciambelle, dalla parte in cui le abbiamo farcite.
Le possiamo anche decorare con degli zuccherini o delle codette colorate!

12
Done

Ciambelle Pronte!!!

Le nostre ciambelle fritte sono pronte per essere gustate!!!!!

admin

GRAFFE CON PATATE LICOLI
previous
Le graffe ricetta con patate di Adriano, ma con LiCoLi
Coppa golosa lui&lei
next
Coppa golosa di mousse Lui&Lei, la ricetta
GRAFFE CON PATATE LICOLI
previous
Le graffe ricetta con patate di Adriano, ma con LiCoLi
Coppa golosa lui&lei
next
Coppa golosa di mousse Lui&Lei, la ricetta

Add Your Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.