Brioche bicolore 2.0 – finta sfoglia con LICOLI

Condividilo sul tuo social network:

O puoi semplicemente copiare e condividere questo URL

Ingredienti

LIEVITINO
200 gr Licoli (lievito naturale liquido)
200 gr Farina per lievitati (quindi ad alto contenuto di proteine)
1 gr Lievito di birra fresco Se non siete sicuri della forza del vostroLICOLI
200 gr Acqua
IMPASTO BIANCO
490 gr Farina per lievitati (quindi ad alto contenuto di proteine)
120 gr Uova
150 gr Latte
150 gr Zucchero semolato
10 gr Sale
140 gr Burro
15 gr Latte in polvere
IMPASTO AL CACAO
460 gr Farina per lievitati (quindi ad alto contenuto di proteine)
120 gr Uova
150 gr Latte
150 gr Zucchero semolato
10 gr Sale
15 gr Latte in polvere
140 gr Burro
30 gr cacao amaro in polvere
PER LA SFOGLIATURA
200 gr Burro fuso

Brioche bicolore 2.0 – finta sfoglia con LICOLI

Cucina:
  • Difficile

Ingredienti

  • LIEVITINO

  • IMPASTO BIANCO

  • IMPASTO AL CACAO

  • PER LA SFOGLIATURA

Indicazioni

Condividi
IMG_2491-300x300 Brioche bicolore 2.0 - finta sfoglia con LICOLI
Brioche bicolore 2.0 semi sfoglia

Dopo la ricetta della brioche filante 2.0   e la ricetta della brioche bicolore

ecco un mix tra le due: dei cornetti e saccottini di brioche filante bicolore al cacao ed alla vaniglia.

Questa ricetta è con lievito naturale liquido, quindi completamente a lievitazione naturale, se pensate che il vostro LICOLI non sia del tutto in forma, aggiungete qualche grammo di lievito di birra.

Visto che si tratta di una ricetta abbastanza lunga, possiamo prepararne un po’ di più e congelare le brioches (io preferisco congelarle da cotte, per poi passarle nel microonde la mattina ed averle come appena sfornate!)

Passaggi

1
Fatto

Lievitino:

Impastiamo, portando ad incordatura, con la foglia, il LICOLI (rinfrescato e bello attivo), l'acqua e la farina (se non siete sicuri della forza del vostro LICOLI aggiungete 1 gr di lievito di birra fresco). Facciamo raddoppiare ad una temperatura di 26°C.

2
Fatto

Impasto bianco

Nella ciotola della planetaria cominciamo ad impastare 300 gr del lievitino, ormai raddoppiato (cioè la metà), insieme alla farina ed aggiungendo man mano i liquidi (latte ed uova). Facciamo assorbire bene prima di ogni successiva aggiunta, in modo che la maglia glutinica abbia il tempo di formarsi. Sempre in piccole quantità, e facendo assorbire prima della successiva aggiunta, aggiungiamo lo zucchero ed il sale. Terminiamo aggiungendo il latte in polvere e portiamo ad incordatura (cioè l'impasto deve staccarsi dalle pareti della ciotola ed attaccarsi al gancio della planetaria). Una volta incordato l'impasto, aggiungere a piccole porzioni il burro morbido, facendolo assorbire bene, tra un'aggiunta e l'altra. Riportiamo ad incordatura. Facciamo una palla con l'impasto e mettiamo in una ciotola ben coperta. Facciamo raddoppiare ad una temperatura di 26°C.

3
Fatto

Impasto al cacao:

Nella ciotola della planetaria cominciamo ad impastare 300 gr del lievitino, ormai raddoppiato (cioè la metà), insieme alla farina ed aggiungendo man mano i liquidi (latte ed uova). Facciamo assorbire bene prima di ogni successiva aggiunta, in modo che la maglia glutinica abbia il tempo di formarsi. Sempre in piccole quantità, e facendo assorbire prima della successiva aggiunta, aggiungiamo lo zucchero ed il sale. Terminiamo aggiungendo il latte in polvere e portiamo ad incordatura (cioè l'impasto deve staccarsi dalle pareti della ciotola ed attaccarsi al gancio della planetaria).
Per aromatizzare la pasta con il cacao lo amalgameremo con il burro, in modo da avere una crema di burro e cacao.
Una volta incordato l'impasto, aggiungeremo a piccole porzioni questa crema di burro, facendolo assorbire bene, tra un'aggiunta e l'altra. Riportiamo ad incordatura. Facciamo una palla con l'impasto e mettiamo in una ciotola ben coperta. Facciamo raddoppiare ad una temperatura di 26°C.

4
Fatto

Formiamo la sfoglia bicolore

Quando entrambi gli impasti hanno raddoppiato di volume, stendiamo ciascuno in un rettangolo sottile.
Partiamo da quello bianco, e cospargiamo con uno strato uniforme di burro fuso (dovremo usarne i 2/3 della quantità indicata) Appoggiamo sopra il secondo impasto, quello al cacao. Dividiamo la pasta in due parti e cospargiamo la sfoglia superiore con il burro rimasto, chiudiamo con l'altra metà di sfoglia. Copriamo con pellicola e mettiamo in frigo per un'oretta.

5
Fatto

Formatura delle brioches bicolore:

Dopo il riposo in frigo, riprendiamo la sfoglia e stendiamo ad uno spessore uniforme e di 1 cm circa e formiamo le nostre brioches. Io ho fatto dei saccottini, attorolando su se stessi dei rettangoli di sfoglia e mettendo al centro un quadrato di cioccolato bianco al bergamotto, e dei cornetti.

6
Fatto

Seconda lievitazione:

Disponiamo le brioches in un vassoio, distanziandole tra loro e facendo lievitare fino al raddoppio, ad una temperatura massima di 26°C.

7
Fatto

Cottura:

Al raddoppio, cuociamo a 200°C in forno già caldo per 15-20 minuti (e comunque fino a doratura).
Quando sforniamo, spennelliamo con uno sciroppo di acqua e zucchero (in uguali quantità e portati ad ebollizione).

8
Fatto

Io congelo le brioches da cotte, in modo che siano sempre pronte, calde e fragranti in ogni momento, dopo averle passate qualche minuto al microonde.

admin

Torta sabbiosa
Precedente
Torta sabbiosa – ricetta senza glutine
Tiramisù Luigi Biasetto
Successivo
Tiramisù Luigi Biasetto – ricetta senza uova crude
Torta sabbiosa
Precedente
Torta sabbiosa – ricetta senza glutine
Tiramisù Luigi Biasetto
Successivo
Tiramisù Luigi Biasetto – ricetta senza uova crude

Aggiungi il tuo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Privacy Preference Center

    Necessary

    Advertising

    Analytics

    Other